http://www.vessella.it KARIBU!
Corso introduttivo di swahili
Per l'ascolto é necessario il programma gratuito "RealOne Player":
INDICE

•  Introduzione
- Utangulizi

•  Prima lezione
- Somo la kwanza

•  Seconda lezione
- Somo la pili

•  Terza lezione
- Somo la tatu

•  Quarta lezione
- Somo la nne

•  Quinta lezione
- Somo la tano

•  Sesta lezione
- Somo la sita

•  Settima lezione
- Somo la saba

•  Ottava lezione
- Somo la nane

•  Nona lezione
- Somo la tisa

•  Decima lezione
- Somo la kumi

•  Undicesima lezione
- Somo la kumi na moja

•  Dodicesima lezione
- Somo la kumi na mbili

SOMO LA KWANZA

1 - SIKILIZA NA JAZA (Ascolta e riempi)

 
Usa queste espressioni, rispettando ortografia e punteggiatura:
Hujambo, bwana.
Hujambo, bibi.
Sijambo.
Sijambo, bwana.
Sijambo, bibi.

 

Come si salutano?
 

MANENO MAPYA

(Tra parentesi e' indicato un prefisso che, come si vedra' in seguito, serve per formare il plurale della parola, un trattino - indica una parola invariabile. Le parole che iniziano con un trattino debbono essere usate con un prefisso dipendente dal nome a cui si riferiscono.)

-a = di

bibi (-, oppure: ma) = signora, anche: moglie

bwana (-, oppure: ma)= signore, anche: marito

jambo (mambo) = cosa, affare, ciao, salve

MAELEZO

2.1 - FORME DI SALUTO (I)

I saluti, specialmente dopo una assenza prolungata, sono un rito a cui nessun parlante swahili rinuncia. In una conversazione c'e' sempre un lungo preliminare dedicato ad essi. Questi appena imparati sono delle "formule rituali" usate nel momento in cui ci si incontra (e non per accomiatarsi).

Il saluto piu' usato (soprattutto con europei) e'

Jambo! (=Salve!, ma contrariamente al nostro "Salve!" si puo' usare sia in contesti informali che formali.)

la risposta e' un altro: Jambo!

La forma completa del saluto e'

Hujambo? (lett. "Non hai problemi? Non hai niente?")

la risposta:

Sijambo! (lett. "Non ho problemi! Va tutto bene!")

Queste parole differiscono solo nella parte (morfema) iniziale.

hu- e' la forma negativa della seconda persona singolare del verbo: tu non ...

si- e' la forma negativa della prima persona singolare del verbo: io non ...

jambo (mambo al plurale), pero', non e' un verbo, anche se nelle formule di saluto si comporta come tale.

 

Ad un anziano, ma anche ad un superiore, oppure a chiunque si voglia mostrare rispetto si dice:

Shikamoo! (Lett. "Prendo i tuoi piedi!", simile a "Bacio le mani!")

a cui e' buona educazione rispondere con

Marahaba! o Marhaba! (Lett. "Benvenuto!")

 

2.2 TITOLI DI CORTESIA

Generalmente questi saluti sono accompagnati da titoli di cortesia. I piu' usati sono:

Bwana (Abbr. Bw.) = Signore, ma nei saluti spesso non ha il grado di formalita' a cui siamo abituati noi. Si usa anche fra amici, e puo' usarlo anche una madre rivolta al figlio.

Bibi (Abbr. Bi.) = Signora, ma e' un titolo spesso accompagnato dal nome proprio, come in:

Bwana na Bibi Moyokonde. Il Signore e la Signora Moyokonde.

Mzee = Vecchio, anziano (di solito riferito ad un uomo anziano o come forma di rispetto. Si puo' usare anche con le donne, ma in questo caso e' preferibile usare Mama).

Altro titolo molto diffuso in Tanzania e'

Ndugu (Abbr. Nd.) che significa 'fratello, sorella' ma in questo Paese ha assunto il significato di "Compagno".

3 - SOMA (Leggi)

ATTENZIONE Per poter proseguire il corso devi registrarti.

 

Somo lifuatalo >
© Nino Vessella , 1996-.
Diritti riservati. Nessuna parte può essere riprodotta, in qualsiasi forma o mezzo, senza citare la fonte.
Ĉiuj rajtoj rezervitaj. Neniu parto povas esti reproduktita, en kiu ajn formo au per kiu ajn metodo, sen mencii ĉi tiun fonton.
Haki zote zimehifadhiwa. Hairuhusiwi kunakili sehemu yoyote bila kuitaja asili yake hii.
All rights reserved. No part may be reproduced, in any form or by any means, without mention of this source.