SITI BINTI SAAD

Per avere informazioni sulla cantante leggere Wasifu wa Siti Binti Saad di Shaaban Robert

In breve

SITI Ŕ nata nel 1880 a Zanzibar, Tanzania, e morta nel 1950.

Era figlia di schiavi e i suoi primi anni di vita li ha trascorsi in povertÓ. All'epoca le donne erano obbligate a noscondere il loro viso: Siti Ŕ stata la prima a togliersi il velo in pubblico e cantare.

Siti Binti Saad Ŕ stata un fenomeno culturale; Ŕ stata una leggendaria cantante di taarab che sapeva cantare in swahili, arabo e hindi. Inizi˛ come corista dilettante e divenne la prima persona dell'Africa orientale a registrare un disco. Fra il 1928 e il 1939, il suo successo fece aprire studi di registrazione a Zanzibar proprio per lei. Si stima che abbia registrato oltre 150 dischi a 78 giri, di cui oggi si possono trovare solo copie su cassette.

Siti ha reso il taarab accessibile al grande pubblico e non soltanto cantando in swahili, ma anche aprendo la sua casa agli appassionati di musica. Port˛ il taarab fuori dai palazzi arrivando nei cuori del popolo, grazie al swahili.

E' stata anche una delle prime donne politiche in Africa orientale.

Le sue canzoni avevano spesso un messaggio politico

Ascolta la sua voce: Njia Ungurusumbwe



MALAIKA


Per ascoltare questa canzone, premere sui nomi dei cantanti
qui a destra.
[1] : Fadhili Williams & Daudi Kabaka, 1962
[2] : Safari Sound Band
[3] : Miriam Makeba
[4] : Soweto Gospel Choir
[5] : Miriam Makeba & Harry Belafonte
[6] : Boney M. Malaika ZDF (pessima pronuncia)
[7] : Angelique Kodjo (non ne indovina una!)



Malaika (M.Makeba)

Malaika, nakupenda Malaika.
Malaika, nakupenda Malaika.
Ningekuoa Malaika.

Nashindwa na mali sina, we,
Ningekuoa Malaika.
Nashindwa na mali sina, we,
Ningekuoa Malaika.

Pesa zasumbua roho yangu
Pesa zasumbua roho yangu
Nami nifanyeje, kijana mwenzio,
Nashindwa na mali sina, we,
Ningekuoa Malaika.
Nashindwa na mali sina, we,
Ningekuoa Malaika.

Kidege, hukuwaza kidege.
Kidege, hukuwaza kidege.
Nami nifanyeje, kijana mwenzio,
Nashindwa na mali sina, we,
Ningekuoa Malaika.
Nashindwa na mali sina, we,
Ningekuoa Malaika.

Malaika, nakupenda Malaika.
Malaika, nakupenda Malaika.

Nami nifanyeje, kijana mwenzio,
Nashindwa na mali sina, we,
Ningekuoa Malaika.
Nashindwa na mali sina, we,
Ningekuoa Malaika.
Ningekuoa Malaika.
Ningekuoa Malaika.

Angelo (mio) (M.Makeba)

Angelo (mio), ti amo Angelo (mio).
Angelo, ti amo Angelo.
Vorrei sposarti, Angelo.

Non ho denaro, ahime.
Vorrei sposarti, Angelo.
Non ho denaro, ahime.
Vorrei sposarti, Angelo.

Il denaro tormenta la mia anima
Il denaro tormenta la mia anima
E io, tuo giovane amore, cosa devo fare?
Vorrei sposarti, Angelo.
Non ho denaro, ahime.
Vorrei sposarti, Angelo.

Passerotto, ti penso sempre, passerotto,
Passerotto, ti penso sempre, passerotto,
E io, tuo giovane amore, cosa devo fare?
Non ho denaro, ahime.
Vorrei sposarti, Angelo.
Non ho denaro, ahime.
vorrei sposarti, Angelo.

Angelo, ti amo Angelo.
Angelo, ti amo Angelo.

E io, tuo giovane amore, cosa devo fare?
Non ho denaro, ahime.
Vorrei sposarti, Angelo.
Non ho denaro, ahime.
Vorrei sposarti, Angelo.
Vorrei sposarti, Angelo.
Vorrei sposarti, Angelo.



NOTA:
La paternitÓ di Malaika Ŕ controversa. Un keniota di nome Fadhili William l'ha registrata un paio di volte fra la fine degli anni 50 e l'inizio degli anni 60. Ha detto di averla scritta lui ed Ŕ generalmente attribuita a lui.
Miriam Makeba l'ha resa famosa con la sua registrazione del 1964 (?) dedicandola a suo marito Stokely Carmichael. Angelique Kidjo copi˛ la versione di Makeba come meglio potŔ, mescolando le parole swahili senza sapere cosa stesse dicendo.
Alcuni affermano che la canzone f¨ scritta negli anni 40 da un tanzaniano, ma Ŕ attribuita a due diverse persone. Quindi nessuno sa veramente (eccetto Fadhili e i Tanzaniani).
La prima registrazione di Fadhili William (1959) ha solo due strofe.
Tuttavia, la registrazione di Mariam Makeba ha una terza strofa ('Pesa...') e anche l'ultima registrazione di Fadhili.
E' probabile che Fadhili non abbia scritto le due strofe originali ma pu˛ essere stato l'autore della terza.
Altri che rivendicano la paternitÓ della canzone sono: Grant Charo, Lucas Tututu di Mombasa e Adam Salim della Tanzania (che avrebbe scritto la canzone mentre viveva a Nairobi nel 1945-46 e che la registr˛ la canzone per la Columbia Records nel 1950).
Fadhili Ŕ riconosciuto come titolare dei diritti d'autore.